Estate

Primi bilanci. Frankenstein ha già dato buone soddisfazioni: in termini di vendite è andato al di là delle aspettative, considerando il livello medio della musica attuale e la complessità dell’opera. I concerti nei club ci hanno regalato una sorpresa: le canzoni dell’album escono potenziate dall’esecuzione dal vivo. Tutto è più robusto e comunicativo, tutto si spiega, tutto…scorre meravigliosamente. Le critiche totalmente favorevoli sono state una ulteriore soddisfazione. E adesso via con i concerti, con i due progetti paralleli (Frankenstein / Ale e Franz) che siamo impazienti di assaporare. Vi aspettiamo, incontriamoci. Come sempre

Category: Senza categoria  Comments off
Mancano poche settimane

Mancano ormai poche settimane all’uscita dell’album.

Come ho già detto questa scadenza giunge alla fine di un lavoro molto complesso e faticoso: sono molto contento del risultato raggiunto.

“E’ un album meravigliosamente fuori moda” è stata la definizione di Andrea Rosi, presidente della Sony.

Lo penso anch’io, e ne sono fiero. Probabilmente non scalerà le classifiche, ma sono convinto che i vostri figli un giorno ne parleranno coi vostri nipoti.

Il consiglio che do a chi mi chiede quale sia l’approccio migliore è quello di rispolverare il “Frankenstein” di Mary Shelley: se non avete voglia di leggere (o rileggere) tutta l’opera almeno un sunto su qualche Wikipedia andrebbe guardato…

L’evoluzione della storia aiuterà a seguire con più partecipazione i 13 capitoli (o brani) nei quali è stato diviso il mio concept.

Quando saranno chiare le allegorie contenute nelle canzoni sarà il momento di passare a “L’uomo al centro del cerchio”, il romanzo breve contenuto nell’opera.

Un abbraccio a tutti quelli che vorranno intraprendere questo percorso.

Category: Senza categoria  Comments off
FRANKENSTEIN / L’UOMO AL CENTRO DEL CERCHIO

E’ il progetto più complesso e ambizioso della mia vita: un album concept sul grande romanzo di Mary Shelley.

In 13 canzoni ne racconto la storia, mostrandone l’attualità. Vengono trattati temi come l’ambizione sfrenata, la bioetica, la voglia di restare giovani sfidando le leggi del tempo, la paura della diversità, la necessità di amare, l’odio e l’incontro con la trascendenza. E molto altro ancora.Il tutto integrato con un mio nuovo romanzo, un’avventura surreale nella quale uno strano personaggio affronta gli stessi temi duecento anni dopo.

L’opera diventa così un libro + cd.

Tutti i tasselli si dovevano inserire al posto giusto, ecco perché ho lavorato così tanto tempo.

Certo, perché alla fine di questo complicato e affascinante percorso ogni canzone potrà essere letta come opera a sé stante, come integrazione alla storia di Frankenstein e come commento a “L’uomo al centro del cerchio”, il romanzo in questione.

La sfida è molto impegnativa, soprattutto in un periodo in cui la musica è tutta incentrata sul concetto del “singolo”, rendendo spesso la canzone un leggero intermezzo “usa e getta”.

Potrebbe essere il mio ultimo album, nel senso che dò io a questa parola.

Category: Senza categoria  Comments off
FRANKENSTEIN

Category: Senza categoria  Comments off
DIVERSO DAGLI ALTRI

Il primo singolo che anticipa l’uscita del mio ultimo album si potrà ascoltare in radio e sarà disponibile  su iTunes dal  22 Marzo. Il titolo della canzone è “DIVERSO DAGLI ALTRI”. L’album sarà un’opera molto complessa alla quale lavoro da più di un anno.

Sentivo l’esigenza di fare qualcosa di particolare, articolato, volevo scavare all’interno delle mie potenzialità. Tutte le canzoni avranno un filo conduttore: sarà un concept ispirato ad uno dei romanzi più affascinanti della letteratura mondiale, trama di alcuni film che hanno fatto la storia del cinema.

E non ci sarà solo musica: vi spiegherò più avanti.

E’ quasi pronto anche il videoclip di DIVERSO DAGLI ALTRI, un video inusuale, con più chiavi di lettura, proprio come il brano. Co-protagonisti del video saranno Ale & Franz, due amici fantastici e due attori stimolanti e creativi. E’ stata un’esperienza molto bella, che, chissà, potremmo ripetere in futuro…

“DIVERSO DAGLI ALTRI”: spero sia solo l’inizio di una storia da vivere insieme.

Category: Senza categoria  Comments off
Premio Fabrizio De Andre’

Questa sera riceverò il premio Fabrizio De Andre’ alla carriera. Fa sempre un certo effetto ricevere un premio del genere. Il mio passato ringrazia: questi sono i primati che mi interessano. Ma spero non sia finita qui e voglio dimostrarlo con ciò a cui sto lavorando in questo momento. Commosso e onorato, ringrazio e prometto novità.

Category: Senza categoria  Comments off
La Squadra

Il mio prossimo futuro va delineandosi: lavori in corso in studio, siamo a buon punto. Ma ciò che sta per uscire non sarà solo un normale cd, quindi l’impegno è su più fronti. Tra qualche settimana sarò più esplicito. Nel frattempo stiamo organizzando un ritorno live in grande stile: è di questi giorni l’accordo con la prestigiosa INTERNATIONAL MUSIC di Franz Cattini, agenzia nella quale ho ritrovato Stefano Zappaterra, valido partner in una precedente avventura. L’intento è privilegiare la qualità e non la quantità dei concerti, anche se, come si sa, l’appetito vien mangiando…(parlo di arte ovviamente!). La squadra è quasi pronta, ancora due inserimenti nello staff promozionale e poi si comincia a lavorare. Anche se non sono un emiro, voglio solo top players.

Category: Senza categoria  Comments off
I migliori anni / Canzonissima

Gli amici sono bravi a convincerti! E Carlo Conti è un amico e una persona per bene, che ha grande rispetto per la musica. Abbiamo parlato a lungo, e ho deciso di partecipare alla sua trasmissione. Cercherò di mantenere alta l’attenzione su alcune delle canzoni più importanti della grande musica d’autore, italiana e non. Incontrerò altri amici e potrò distogliere per due giorni alla settimana l’attenzione dalla registrazione del nuovo album. In una delle ultime puntate canterò una nuova canzone. Mi piacciono gli imprevisti. La vita è piena di sorprese. Ci divertiremo.

Category: Senza categoria  Comments off
2013

Si archivia anche il 2012, un anno difficile per tutto il paese. Per quanto mi riguarda i problemi generali sono stati controbilanciati dall’allestimento di una squadra nuova, che è stata fantastica: hanno lavorato sodo, con il sorriso sulle labbra, non mi hanno mai fatto sentire abbandonato al mio destino e hanno portato grandi risultati, coronati dal successo di “Non si può morire la notte di Natale”. Il processo di ricostruzione è riuscito, altro che Monti… Adesso però bisogna pensare alla musica: il nuovo progetto è ambizioso, completamente diverso da quello che ho fatto dal 77 a oggi. Luigi ed io ci stiamo lavorando con un nuovo entusiasmo. L’unica regola è: non si sono regole. Lo hanno capito anche quelli che ci affiancheranno lungo il cammino. Non si torna indietro. Anche perché guardare avanti è molto divertente.

Buon 2013 a tutti, ma soprattutto a quelli che lo affronteranno con spirito costruttivo.

Buon 2013 a tutti, ma soprattutto alle persone leali. E oneste.

Buon 2013 a tutti, ma soprattutto a chi sa rimettersi in gioco.

Buon 2013 a tutti, ma soprattutto a chi non si piange addosso.

Buon 2013 a tutti, ma soprattutto ai curiosi.

Buon 2013 a tutti, ma soprattutto a chi ha intenzione di seguirmi :)

Non abbassate la guardia.

A presto.

Category: Senza categoria  Comments off
Altro parere illustre

NON SI PUÒ MORIRE LA NOTTE DI NATALE.

Un jeu de massacre. Un romanzo con le caratteristiche del dramma borghese  in giallo. Un’indagine psicologica, a tratti psicanalitica, sui rapporti familiari. Un interno milanese torbido. Un tour de force emozionale sull’amore falsificato, sull’egoismo, sulla rimozione usata come balsamo cosmetico delle ferite dell’anima. Tutto questo e altro è il nuovo romanzo di Enrico Ruggeri. Un’opera letteraria lucida, senza indulgenze, a tratti torbida, a volte spietata. Un romanzo strutturato come un puzzle.  L’autore, pagina dopo pagina,  toglie e  aggiunge tessere con la bravura di un consumato scrittore di genere, poi tradisce i canoni della scrittura in giallo e avvince il lettore con una profonda e toccante analisi dei sentimenti. Enrico Ruggeri fa letteralmente toccare con mano il dolore che scorre sotto la pelle e nel profondo dell’anima dei suoi personaggi. La vita precedente di Giorgio Sala, il protagonista, preme con forza tellurica sulle vicende raccontate, smuove strati profondi dell’inconscio e fa crollare gli edifici ipocriti dove viene messa in scena  la vita quotidiana dei personaggi. Qualcuno, la notte di Natale, ha cercato di uccidere Giorgio Sala. Qualcuno che era stato a tavola con lui. Un colpo di pistola ha ridotto il protagonista in coma e, da quella condizione sospesa tra la vita e la morte,  parte un’indagine che,  prendendo per mano il lettore, lo conduce fino al colpo di scena finale. Non è un noir. Non è un giallo. È un romanzo avvincente di Enrico Ruggeri, uno scrittore vero.

Gino Saladini

Category: Senza categoria  Comments off